SCALETTE DI BERGAMO – SCALETTA DI VIA DEL PARADISO

Bergamasca.net © Tutti i diritti riservati. - ALL RIGHTS RESERVED

SCALETTE DI BERGAMO - SCALETTA DI VIA DEL PARADISO

Testo: Mario Colombo
Foto: Mario Colombo

Premessa

Le Scalette di Bergamo sono una delle sue tante meraviglie: sentieri in salita, spesso acciottolati o gradonati che, fiancheggiando terrazzamenti, giardini ed edifici, costituiscono una piacevole alternativa all’uso di altri mezzi motorizzati. Ce ne sono per tutti i gusti, dai nomi pittoreschi (Salita dello Scorlazzone e dello Scorlazzino), dedicate a santi (come la Salita di San Martino, chissà perché vicino alla via S.Martino alla Pigrizia!) o… evocative, come la Salita del Paradiso o quella delle More, ma tutte regalano vedute magnifiche e verdi passeggi ombrosi. Una vera palestra per lo spirito e per il corpo, per rigenerarsi l’anima!
Le Scalette propongono una dimensione più “umana”, come scrisse Hermann Hesse, durante la sua visita a Bergamo e, nel loro breve percorso ci raccontano di una civiltà urbana ed agraria inaspettata. Strette stradine, viottoli acciottolati e ripidi scalini che salgono sino al cuore medievale di Città Alta, custodita dalle possenti Mura Venete. Scalette che sapranno regalarvi passeggiate nella quiete d’altri tempi, percorrendo terrazzamenti coltivati per secoli con dedizione e dove ci sono, ancora oggi orti con primizie di stagione e splendidi giardini che adornano le ville e contrade.
Un invito il nostro a muoversi su questi sentieri carichi di storia fra profumi e  colori che sapranno darci molta serenità.

(11)  Scaletta di Via del Paradiso

Il toponimo è documentato già nel ’700, come località coltivata ad orti e situata nella valle di Astino. Qui, in un ex convento posto su questa altura, fu fondata la Comunità Religiosa e Missionaria del Paradiso. Oggi, a testimoniare questa presenza, rimane solo il nome e la bellezza di questa via scalinata che, con la regolarità di 250 gradini, sale i pendii che separano il Borgo di Santa Lucia dagli spalti di Via Tre Armi.
La salita è regolare sino a metà del suo sviluppo poi, pianeggiante, diventa una suggestiva terrazza panoramica sulla zona del tempio Votivo e sulle sottostanti ville borghesi del secolo Novecento. Nella  parte finale, si impenna solamente all’approssimarsi al naturale sbocco in via Tre Armi, ai piedi dello spalto di San Giovanni.

Variante

Ha per variante il Vicolo del Paradiso che incrociamo salendo circa dopo metà strada; all’altezza dell’Edicola votiva dedicata alla Vergine Immacolata.
Alla base di questa cappelletta, troviamo una fontanella d’acqua ed una pietra miliare indica le direzioni per il Colle Aperto a sinistra, e per Porta San Giacomo a destra. La viuzza, come detto, si stacca al”altezza dell’Edicola della Madonnina e, passando le ultime ville, affronta in modo deciso con 126 gradini il restante pendio, sino a raggiungere la parte alta di via Tre armi, esattamente sotto lo spalto di san Giovanni (quello con la moderna Meridiana in acciaio).
I più volenterosi potranno proseguire in soli pochi minuti di salita, fino a Borgo Canale e a Colle Aperto. Interessante e appagante potrebbe essere il rientro per via Fontanabrolo, compiendo così “un bel giro di valzer” ad anello.

Cenni storici

Prima del 1900 anche via Tre Armi, come la via Noca, alle nove di sera veniva chiusa con cancelli di legno ed i finanzieri montavano al guardia in quanto, aldilà del limitare, si era fuori del dazio. Si vocifera da più parti, con tono alquanto compiacente bevvero, che dalle mura fronteggianti, con la complicità delle nottibule senza luna, venivano calate lunghe corde per issare sacchi e cesti colmi di commestibili “de sfross”.

PARTENZA: Via Riva di Villasanta
ARRIVO: Via Tre Armi
DISLIVELLO: 90 m.
LUNGHEZZA: 400 m.
TEMPO DI PERCORRENZA: 15′
POSSIBILITA’ MTB: 50 %
ADOTTATA DA U.O.E.I. (Unione Operaia Escursionisti Italiani) di Bergamo per la periodica pulizia e diserbamento.

Visionate  tutte le scalette:

1. Via del Rione – Case Moroni
2. Via Lavanderio
3. Via Ripa Pasqualina
4. San Matteo della Benaglia
5. Via Sudorno (parte bassa)
6. Scaletta dello Scorlazzino
7. Scaletta dello Scorlazzone
8. Scaletta del Castello di San Vigilio
9. Scaletta delle More
10. Scaletta Fontanabrolo
11. Scaletta di Via del Paradiso
12. Scaletta di Santa Lucia (vecchia)
13. Scaletta di Sant’Alessandro
14. Salita della Scaletta
15. Via della Noca

Skills

7

In Portfolios